Da qualche parte starò fermo ad aspettare di Lorenza Stroppa presentazione del libro11 febbraio a Pordenone

Sarà l’associazione Thesis a ospitare, martedì 11 febbraio, alle 20.45, nella biblioteca di Pordenone, la prima presentazione del nuovo libro della scrittrice pordenonese Lorenza Stroppa, “Da qualche parte starò fermo ad aspettare” (Mondadori), romanzo in cui, attraverso le voci alternate di Diego e Giulia, i due protagonisti, conduce il lettore nei vicoli e nei canali di una Venezia affascinante e luminosa, lontana dagli abituali cliché turistici, delineando inoltre un’intrigante mappa dove luoghi e sentimenti hanno modo di incrociarsi.

Lorenza Stroppa è nata a Pordenone, da genitori veneziani, nel 1974. Fin da piccola ha amato i libri e la scrittura, ed è riuscita a fare di questa passione un lavoro. Ha scritto su diversi quotidiani e riviste e, in qualità di ufficio stampa e di organizzatrice eventi, ha collaborato con enti e associazioni del Triveneto. Tiene corsi di scrittura per ragazzi ed è docente al Master in editoria dell’Università Cattolica di Milano e al Corso di editoria dell’Agenzia Herzog a Mestre, Venezia.

Dal 2003 lavora come editor per la casa editrice Ediciclo. Nel 2017 ha pubblicato per la casa editrice Bottega Errante un romanzo dedicato alla sua città, Pordenone, “La città portata dalle acque”. Con il nome Bianca Leoni Capello (pseudonimo dietro il quale si celano lei e Flavia Pecorari), Stroppa ha pubblicato per Sperling & Kupfer la trilogia “Dark Heaven”.

L’autrice sarà intervistata dalla giornalista Valentina Viviani, mentre l’attrice Carla Manzon leggerà alcune pagine del romanzo.