innovazione nZEB in Europa. A cominciare da Lusseri

La rivoluzione culturale e il dibattito sulle condizioni di salute della Terra in tema di sostenibilità

Con il lancio del nuovo brand “Lusseri”, EdilPepe, nota azienda edile di Altamura specializzata nella realizzazione di appartamenti residenziali di alto profilo, presenta i primi sei casali in Europa e a livello globale, investendo e credendo nella sostenibilità grazie a una tipologia innovativa ad alta efficienza energetica detta “nZeB” (che sta per nearly Zero Energy Building), come insegna la green economy.

La rivoluzione culturale e il dibattito sulle condizioni di salute della Terra in tema di sostenibilità ambientale, ha portato a un cambiamento profondo nel modo di progettare e di costruire gli edifici. Una spinta in tal senso è stata data dalla normativa europea in materia di prestazioni energetiche delle costruzioni, in base alla quale, entro l’inizio del 2021, tutti gli edifici di nuova realizzazione dovranno essere nearly Zero Energy Building. È il concetto di energia “quasi zero”. Il prototipo di costruzione ideato da Lusseri quindi sarà ecosostenibile al cento per cento, tanto da ottenere il protocollo di certificazione EcO.

Per questa tecnologia così rispettosa dell’ambiente, si richiede un’attenzione maggiore alla progettazione dell’involucro edilizio, in modo da minimizzare la richiesta energetica per il riscaldamento, per il raffrescamento, per la ventilazione, e per l’illuminazione, coprendo così il fabbisogno dell’immobile con fonti rinnovabili.

Il modello di economia verde intende proporre misure economiche, legislative, tecnologiche e di educazione che si pongano come obiettivo la riduzione del consumo di energia e di risorse naturali, la promozione di modelli di produzione e consumo sostenibili, senza per questo produrre conseguenze negative sul benessere economico e sociale.

E se la direttiva europea ha fissato il 2020 come termine ultimo per allinearsi al protocollo ecologico, Lusseri ha recepito il provvedimento con due anni di anticipo, adattando le nuove costruzioni alle esigenze di ecosostenibilità e di consumi a impatto zero richieste. L’azienda pugliese infatti ha maturato la consapevolezza che l’eco-compatibilità non inibisce la creazione di ricchezza, né deprime l’opportunità di occupazione, e ha compreso che la diffusione di settori “verdi” può offrire notevoli opportunità di investimento per chi acquista e per l’intero sistema produttivo.

Per Lusseri, la priorità è un’economia globale cosciente che generi ricchezza e favorisca il benessere, rispettando l’ambiente.